La Turchia nel Mediterraneo Fra storia e attualità
La Turchia nel Mediterraneo Fra storia e attualità

La Turchia nel Mediterraneo

Fra storia e attualità

Il Mediterraneo è da sempre un’area di primissimo interesse per la Turchia. Vi si affaccia con un’importante linea costiera e rappresenta un bacino naturale in cui si intersecano sia interessi condivisi che linee di frattura con partner europei e Stati rivieraschi. In questa stessa regione affondano anche le storiche radici culturali e diplomatiche con l’Italia, con cui Ankara vanta importanti complementarità strategiche. Il volume, curato dall’Osservatorio Turchia del CeSPI, affida ad accademici e ricercatori di eccezione il compito di mettere in luce, grazie a un’attenta lettura dell’evoluzione storica delle logiche domestiche e dei cambiamenti intercorsi nel paese, le costanti e le linee di frattura nella politica regionale di Ankara, e individuare le linee strategiche della politica turca, non tralasciando l’approfondimento teorico del contesto interno e l’analisi di case studies che hanno segnato importanti turning point nell’agenda regionale di Ankara. Il più recente revisionismo, facendo perno sull’annosa e pendente questione di Cipro, ha destato non poche preoccupazioni agli occhi dei partner occidentali ed è il riflesso della nuova sintesi domestica della Yeni ve Güçlü Türkiye (Nuova e Forte Turchia) del presidente Erdoğan. Gettare luce in modo sistemico sull’evoluzione dell’attivismo regionale di Ankara è, dunque, un passo dovuto, utile non solo a comprendere la psicologia sociale del paese e le ragioni di alcune scelte strategiche e politiche, ma anche a delineare scenari futuri, soprattutto nello spirito della grande amicizia e complementarità esistente tra Italia e Turchia, paesi che fanno della comune appartenenza mediterranea un punto di forza delle proprie relazioni.

Dettagli libro

Sull'autore

Valeria Giannotta

Valeria Giannotta è direttrice scientifica dell’Osservatorio Turchia del CeSPI. Attiva in Turchia dal 2009 come ricercatrice e docente universitaria a Istanbul, Gaziantep e Ankara, è un’affermata esperta di dinamiche turche. Per la sua obiettività di analisi e attività in supporto della diplomazia italiana ad Ankara, nel 2017 è stata insignita del titolo di cavaliere dell’ordine Stella d’Italia dalla Presidenza della Repubblica italiana.

Ti potrebbe interessare