Nella tela del ragno

Nella tela del ragno

Anteprima Scarica anteprima
Il lavoro è al centro della lunga crisi che opprime l’Italia. Il paese ha le ali legate, come se fosse immobilizzato in una ragnatela. Ben prima della crisi, i paesi più avanzati hanno fatto precise scelte rispetto al funzionamento del mercato del lavoro, al sostegno all’innovazione e alle politiche di governo, mentre l’Italia non riesce a promuovere proprio questi tre aspetti che sono fondamentali per costruire le condizioni dello sviluppo. Secondo Romano Benini, da anni consulente delle maggiori istituzioni pubbliche e private che operano sul mercato del lavoro in Italia e all’estero, l’unica possibilità per creare occupazione oggi passa attraverso un adeguato sistema di servizi, politiche e incentivi capace di restituire ai cittadini un ruolo attivo, dalla scuola alla pensione. Per liberarsi finalmente dalla tela del ragno bisogna infatti pensare a un diverso modello di crescita che ponga lo sviluppo umano come base dello sviluppo economico. Il libro propone un confronto tra la situazione italiana e quella degli altri Stati europei, esaminando le logiche, le caratteristiche e i risultati della strada verso il lavoro che tali Stati stanno compiendo con riforme necessarie per riattivare il mercato. Se nella prima parte del volume si esplora la tela del ragno, nell’ultima si delineano alcune vie d’uscita: un programma per il lavoro fatto di dati, valutazioni e proposte concrete che rimettano al centro l’uomo e consentano di guardare progettualmente al futuro.

Dettagli libro

Sull'autore

Romano Benini

Romano Benini, giornalista economico e docente di politiche del lavoro, è consulente tecnico di molte istituzioni e agenzie per il lavoro italiane. Fa parte del comitato di sorveglianza del Fondo sociale europeo e dirige il master in Management delle politiche per il lavoro presso la Link University di Roma. Ha coordinato programmi occupazionali in diversi paesi europei. È autore dei programmi di comunicazione televisiva sul lavoro della Rai Okkupati e Il posto giusto.

Ti potrebbe interessare