Il Principe
Chiosato, interpretato, adattato e spesso anche violentato, Il Principe ha troppo spesso finito per smarrire la propria fisionomia e assumere quella dei suoi ammiratori o detrattori. Questa edizione nasce precisamente dall’auspicio di favorire una nuova intimità con un grande classico più citato che letto, anzitutto giovandosi di una versione in italiano moderno appositamente realizzata da Carmine Donzelli. La traduzione accompagna, a fronte, il testo originale del Principe, mantenendo il procedere spezzato, le peculiarità e – diciamolo pure – la bellezza della prosa machiavelliana, ma al tempo stesso scioglie gli inevitabili ostacoli linguistici e permette di avvicinarsi al testo senza le consuete difficoltà della prima lettura. Alla traduzione di Donzelli si aggiungono un commento in nota e un’introduzione di Gabriele Pedullà, che, liberati del compito di spiegare la lingua e sciogliere il significato di un italiano che non ci è più familiare, seguono il filo delle teorie politiche e del retroterra storico e letterario del pensiero machiavelliano, illuminandone tutta la straordinaria forza concettuale e i legami con la cultura del tempo. Dalla sua prima uscita nel 2013, l’edizione Donzelli del Principe ha riscosso grandi consensi, e in molti hanno manifestato l’esigenza di una versione più agile, che riassumesse per un pubblico più ampio le acquisizioni spesso rivoluzionarie di quel primo commento. A questo preciso scopo – accanto a un’edizione del testo machiavelliano rinnovata e arricchita da un corposo apparato di note e da un ampio saggio introduttivo di Gabriele Pedullà, uscita anch’essa nel 2022 – con il presente volume si intende offrire una nuova stesura del commento e della traduzione, esplicitamente indirizzata agli studenti più giovani e a tutti i lettori comuni che desiderano confrontarsi con un classico quale Il Principe, ma che hanno anche timore di perdersi in un corredo di note troppo approfondito e minuzioso. In questa riformulazione più snella, il nuovo commento condensa le scoperte di una ricerca ventennale, consentendo a tutti di apprezzare le sfumature e i sottintesi del testo di Machiavelli, collocandolo nella cultura dell’epoca e al tempo stesso svelandone l’incredibile attualità.

Book details

About the author

Carmine Donzelli

Carmine Donzelli è il fondatore della casa editrice Donzelli.

Gabriele Pedullà

Gabriele Pedullà è professore di letteratura italiana presso l’Università di Roma Tre, dove insegna anche letteratura italiana contemporanea e letterature comparate. Collabora con il supplemento culturale della domenica del «Sole 24 Ore». Tra le sue pubblicazioni saggistiche si ricordano tre monografie: su Beppe Fenoglio (La strada più lunga, Donzelli, 2001), sulla condizione del cinema e delle altre arti nell’epoca degli individual media (In piena luce, Bompiani 2008) e su Machiavelli (Machiavelli in tumulto, Bulzoni, 2011). Ha curato, assieme a Sergio Luzzatto, l’Atlante della letteratura italiana (Einaudi, 2010-12). È autore delle raccolte di racconti Lo spagnolo senza sforzo (Einaudi, 2009; Premio Mondello Opera prima, Premio Verga, Premio Frontino) e Biscotti della fortuna (Einaudi, 2020; Superpremio Flaiano), e del romanzo Lame (Einaudi, 2017; Premio Carlo Levi, Premio Martoglio).

You will also like