Rammendare Il lavoro sociale ed educativo come leva per lo sviluppo
Rammendare Il lavoro sociale ed educativo come leva per lo sviluppo

Rammendare

Il lavoro sociale ed educativo come leva per lo sviluppo

Il lavoro sociale ed educativo deve cambiare, imboccare una strada nuova. Quella indicata dagli esempi di cittadinanza attiva delle piccole realtà e associazioni: micro-modelli – di cui gli autori di questo libro hanno avuto esperienza diretta – in cui ad essere vincente è una concezione del fare sociale non assistenzialista ma fondata sul coinvolgimento di tutti. La vera crescita è possibile solo attraverso un’opera di rammendo: non solo occuparsi della cura e dell’assistenza degli esclusi e dei fragili ma allargare lo sguardo alla comunità intera, potenziando le capacità di ciascuno, chiamando tutti a un’opera di sutura delle fratture prodotte dalle disuguaglianze. Come i fili che nelle Città invisibili di Calvino collegavano ogni casa di Ersilia, così gli autori tracciano con la penna un unico lungo filo che connette ogni porta o sportello sociale, dai singoli abitanti ai vertici istituzionali. Questo testo è un forte appello al mondo del lavoro sociale perché ripensi sé stesso e il proprio modo di operare e di raccontarsi all’esterno, ma è anche un appello al decisore politico perché riconosca a chi lavora con i marginali e i deboli un ruolo attivo nell’orientare l’allocazione delle risorse in arrivo con il Pnrr. Senza il sostegno di politiche che riconoscano l’importanza del lavoro sociale, nessun cambiamento è possibile.

Dettagli libro

Sull'autore

Marco Rossi-Doria

Marco Rossi-Doria, a lungo maestro elementare, ha fondato i Maestri di strada. Ha lavorato sui diritti dell’infanzia nell’Ue e all’Onu ed è stato sottosegretario all’istruzione. È presidente dell’impresa sociale Con i Bambini.

Andrea Morniroli

Andrea Morniroli, co-coordinatore del Forum Disuguaglianze Diversità e socio della cooperativa Dedalus di Napoli, si occupa di welfare, e in particolare di migrazioni, marginalità urbane, innovazione sociale e politiche educative.

Patrizia Luongo

Patrizia Luongo si occupa di povertà, disuguaglianze nei redditi, uguaglianza nelle opportunità ed economia dell’istruzione e del lavoro. consulente per l’Ocse, la Banca mondiale e l’Onu, oggi lavora come economista per il Forum disuguaglianze diversità.

Ti potrebbe interessare